Privacy

Chi decide quali siti web dobbiamo visitare?

Filter Bubble

Negli ultimi anni si è sempre più sentito parlare di "fake news" e del fatto che molte persone vivono in una camera dell'eco (eco chamber) online.

Le grandi aziende delle Big Tech, come Google, utilizzano i nostri profili per filtrare i risultati e le notizie che vediamo, in base a quello che loro pensano siano le informazioni su cui faremo clic.

Questo è comunemente conosciuto come "Filter Bubble" o bolla di filtraggio in italiano.

Questa bolla è una forma di "censura aziendale" che può essere utilizzata per influenzare l'opinione pubblica ( anche in modo non intenzionale) per esempio sulle votazioni o su argomenti di carattere di interesse pubblico.

Vi lascio un breve video di Eli Parsier al TED dove spiega il concetto e il funzionamento della filter bubble.

Comunque non penso che nessun altro, a parte noi, dovrebbe decidere a quali informazioni dobbiamo avere accesso e quali informazioni vedere.